E COTTA FU!!!!

 

Dopo l’ultimo corso di homebrewing svolto presso il Trincanotte 2 c’era il bisogno di chiudere con la fattura di una birra, per la precisione è stata prodotta una blanche.

La cotta ha visto la collaborazione, oltre che del padrone di casa Achille Certezza, anche di Lino Vivolo e il suo Emporio Enologico Vesuviano; a condurre la preparazione è stato il nostro amico Tino con la supervisione del Comandante Garofalo.

Vi starete domandando: e tu che ca….volo hai fatto?

Semplice!!! La cosa che mi riesce meglio: bere!!!  :mrgreen:

Gli amici più titolati di me, insieme ai partecipanti del corso, sono partiti dalla macina dei malti per finire con il travaso nel fermentatore.

Achille, mosso dal nostro stesso spirito goliardico e conviviale, ci ha fatto assaggiare la sua birra di natale 2017, la Feliz Navidad, con aggiunta di anice stellato e cannella, molto ben bilanciata e che vi consiglio e che potete trovare al locale (non ho foto, ero troppo impegnato a bere!!!); oltre a questa, abbiamo aperto una Rosè de Gambrinus di Cantillon, il famoso lambic con lamponi dal tipico gusto acidulo e fruttato (e qui chiedo un minuto di silenzio e contemplazione).

Questo dimostra che la cotta non è altro che un pretesto per star insieme, condividere anche le proprie birre per considerazioni/consigli, come ha fatto il nostro Tino, che si è cimentato nella produzione di una IGA, con aggiunta di vino “Coda di Volpe”.

Intanto che bevevo gli amici fuori continuavano a brassare: mash-in, mash-out, aggiunta dei luppoli (solo Saaz), zenzero, coriandolo, chiodi di garofano e buccia d’arancia….

Per non farci mancare nulla, il nostro mitico Achille Certezza, insieme a  Valentina d’Oria, ha pensato bene di preparare un mini-menù per l’occasione: Primo piatto e birra…… tanta birra….

Diciamo che alla fine la cotta si è trasformata in una rimpatriata tra amici, appassionati, amanti e dipendenti tutti da quel liquido più o meno denso, a volte nero, a volte dorato come il sole, dolce e succoso o amaro e pungente.

 

 

Il mio invito è quello di provare per credere; partecipare a questi eventi significa condividere una passione, ma anche esperienze, crescere umanamente e poi diciamolo: potete fare la birra migliore del mondo, ma se la bevete da soli…….. che senso ha??

 

😎   KAMPAI!!!!  😛

Ciro Buonaurio

Ciro Buonaurio

Beer-Blogger per dipendenza, amo sperimentare e provare nuovi sapori.
Ho sempre avuto la passione per la birra a causa di una possessione demoniaca. Con l'età il demone (Amon) dentro di me è cresciuto sempre di più, trasformandomi in un Devilman. Ora l'unica sua missione è quella di salvare l'intera umanità dall'ignoranza, placando la sua immensa sete di birra....ovviamente artigianale!
Ciro Buonaurio

Latest posts by Ciro Buonaurio (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*