Carissimi Southernini,

questa volta ho provato la Double IPA di CANEDIGUERRA.

Ho trovato questa birra su un online shop di settore (insieme a tante altre), il prezzo è abbordabile e non eccessivo per una bottiglia artigianale, a meno che non siate abituati a comprare i cartoni di birra industriale che vedete in pubblicità a 1.50 €!! Il costo, in quel caso, per voi potrebbe essere esagerato.

Personalmente lo stile IPA mi piace, ma non in modo esagerato (non per essere snob), ma le birre e gli stili che amo sono un pochino diversi, nonostante ciò ritengo importante provare e sperimentare anche sapori non proprio affini ai propri gusti.

Lo stile India Pale Ale è uno dei più diffusi, dei più amati, anche da chi non ha nessun tipo di cultura brassicola artigianale: negli ultimi anni, infatti, c’è stato un grande avvicinamento del pubblico verso questo stile, ma in generale verso l’aromaticità del luppolo, dei sapori amari, dei sentori erbacei, terrosi e speziati.

Il colore di questa Double IPA risulta di un ambrato chiaro, la limpidezza è buona, come la consistenza spumosa della schiuma di colore chiaro, con bollicine a grana fine, molto fine. L’intensità olfattiva trasmette profumi resinosi, erbacei, quasi terrosi, con note di frutta matura.

L’entrata in bocca è morbida, grazie anche alla consistenza della schiuma, ma dopo qualche secondo esplode il luppolo, che conferma le note erbacee, resinose e balsamiche, che scivolano, poi, su sentori caramellati bilanciando così l’elevata luppolatura.

In generale è una birra dal gusto abbastanza amaro (tipico delle IPA), robusta ed equilibrata, anche nella sua evoluzione. Il produttore, infatti, dichiara 78 IBU e una gradazione alcolica di 8.2 (e devo dire la verità che alla fine della bottiglia si sentiva tutta la gradazione 😵 💫).

Ho abbinato questa birra con una semplice ed intramontabile pizza margherita, ma devo dire la verità: l’abbinamento non è stato dei migliori, perchè l’acidità del pomodoro non si sposava bene con il sapore amaro della IPA. Meglio abbinarla con una carne o un pesce grasso, per apprezzare il suo carattere amaro e robusto.

Ora ti starai chiedendo:”perchè hai bevuto questa birra?”

La risposta è semplice: avevo questa in frigo, era fresca, era invitante e non ho resistito 😜.

Ora, però, è venuto il momento di salutarci.

Konbanwa 🙋

Ciro Buonaurio

Ciro Buonaurio

Beer-Blogger per dipendenza, amo sperimentare e provare nuovi sapori.
Da un pò di tempo il piccolo Cesare è al mio fianco durante le avventure birraie.
Ciro Buonaurio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*